Storie di uomini: è romagnolo il fautore dei bombardieri del Re. La storia di Arnaldo Lambertini

Di Marco Montipò. Durante la Grande Guerra nasceva la specialità dei Bombardieri del re. Questi artiglieri avevano il compito con le loro bombarde, di distruggere reticolati e fortificazioni nemiche. Di loro si già è scritto molto e diverse pubblicazioni, non ultima, quella di Filippo Cappellano I Bombardieri del Re, descrivono dettagliatamente il ruolo cruciale di questi artiglieri nei teatri di guerra. La cosa che si … Continua a leggere Storie di uomini: è romagnolo il fautore dei bombardieri del Re. La storia di Arnaldo Lambertini

Storie di famiglia: il treno del milite ignoto

di Giorgio Davi. Sono nato nel 1943 in un posto di campagna, tanta terra e poche case lontane dal paese. Nelle lunghe sere d’inverno dell’era pre-televisione ci si riuniva con i vicini per fare “filò”, che non erano chiacchiere, ma un modo per ognuno di essere attore e spettatore allo stesso tempo; talvolta si creavano momenti suggestivi. In una di queste occasioni ascoltai i vecchi … Continua a leggere Storie di famiglia: il treno del milite ignoto

Storie di uomini. La parabola di un bersagliere: Giulio Giordani

di Andrea Spicciarelli. La strumentalizzazione della Grande guerra e dei suoi reduci da parte del movimento, e poi partito, fascista cominciò fin dai primi anni Venti, coinvolgendo anche figure che con esso non avrebbero avuto nulla a che spartire. È questo il caso di Giulio Giordani, mutilato di guerra e poi consigliere comunale di minoranza, rimasto ucciso il 21 novembre 1920 durante la strage di … Continua a leggere Storie di uomini. La parabola di un bersagliere: Giulio Giordani

Arditi delinquenti e protofascisti? Uno stereotipo duro a morire

Di Giacomo Bollini. Il 2018 volge al termine e con esso termina anche l’ultimo anno del centenario della Grande Guerra. Tirare le somme di questo centenario è un’operazione complessa che necessiterebbe più di queste poche righe. Che molti addetti ai lavori ritengano questo centenario, almeno per quanto riguarda l’Italia, un’occasione mancata è noto ed è opinione assai diffusa. Pochi giorni fa, purtroppo, nella trasmissione televisiva … Continua a leggere Arditi delinquenti e protofascisti? Uno stereotipo duro a morire

Storie di famiglia: mio nonno Stefano Suzzi

di Paola Fantazzini. Il 22 aprile del 2016 salimmo tutti a San Luca, come fanno nelle occasioni importanti i bolognesi, un po’ per tradizione, un po’ per fede. Eravamo parecchi, in tutto tre generazioni, discendenti di quel giovane uomo caduto a 25 anni a Monfalcone, il 22 aprile del 1916, vigilia di Pasqua, proprio cento anni prima. Non ho mai conosciuto mio nonno, Stefano Suzzi; … Continua a leggere Storie di famiglia: mio nonno Stefano Suzzi